domenica 11 giugno 2017

Una nuova idea... Grissini al cheddar e filosofia ;)

Ci sono giorni in cui davvero mettere tutto in discussione mi riesce talmente facile da farmi paura da sola.
O forse che sia la paura a farmi mettere tutto in discussione?

A volte vorrei che la vita fosse facile come una ricetta di cucina: ingredienti, metodo, procedimento e via.
E un po' di creatività, che non guasta mai.

Prendete questi grissini ad esempio: fatti e rifatti riscuotono sempre grandissimo successo, e l'idea di inserire il cheddar è stata forse una delle pensate migliori che potessi fare 😊

Grissini al cheddar
ricetta facile grissini lievito madre cheddar

Ingredienti per una teglia di grissini:
(Versione con lievito di birra)

200 gr. di farina tipo 2 
100-110 gr. di acqua
2 fette di cheddar tagliato a quadretti (40 gr.)
30 gr. di olio
mezzo cucchiaino di malto
3 gr. di sale
3 gr. di lievito di birra fresco

(Versione con lievito madre)
200 gr. di farina tipo 2 
100-110 gr. di acqua
50 gr. di  lievito madre
2 fette di cheddar tagliato a quadretti (40 gr.)
30 gr. di olio
mezzo cucchiaino di malto
3 gr. di sale

grissini cheddar lievito madre o birra ricetta

Procedimento:

1. In una ciotola mescolate la farina con il malto ed il sale. Aggiungete il lievito di birra sbriciolato o il lievito madre a pezzetti.

2. Versate l'olio e l'acqua a filo ed impastate bene. Infine incorporate il cheddar ed impastate finchè sia sarà distribuito omogeneamente.

3. Coprite la ciotola con pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio.

4. Una volta raddoppiato, stendetelo sul piano da lavoro con l'aiuto di un matterello, cercando di dargli forma rettangolare.

5. Tagliate i grissini con l'aiuto di una rotella per pizza. Formateli, adagiateli sulla placca del forno e lasciateli riposare per una ventina di minuti coperti con pellicola. Poi cuocete in forno già caldo a 200°C per una ventina di minuti o finchè saranno coloriti. Se necessario abbassate leggermente la temperatura.

6. Lasciate raffreddare e gustate.

grissini cheddar ricetta veloce

A presto!

Ogniricciouncapriccio 

domenica 21 maggio 2017

Una pizza fantastica

Buonasera a tutti!

Come penso abbiate capito, ultimamente sono un po' presa e non riesco a dedicarmi al blog in modo assiduo. Continuo comunque a sperimentare e rispondo a chiunque abbia bisogno.

In questo marasma di cose, sono riuscita a mettere a segno una ricettiva niente male per fare una buona pizza in casa. Buona come quella della pizzeria, o perchè no, anche di più. 
Facile, veloce e molto digeribile, perchè contiene pochissimo lievito. 
Condimento a piacere e voilà, il gioco è fatto.
Curiosi? 
Eccovi la ricetta, con le tempistiche che ho usato... per la cottura, invece, mi sono ispirata alle tecniche viste nei vari gruppi fb, come "Pane e Tulipani" :D

Pizza al piatto 

pizza casa facile senza forno

Per 4 pizze al piatto (dimensione fondo padella 28 cm)
Impasto:
200 gr. di farina forte
200 gr. di farina tipo "0"
2 cucchiaio di olio evo 
300 gr. di acqua
6 gr. di sale
1 gr. di lievito di birra

Condimento:
12 cucchiai di passata di pomodoro miscelata con sale, origano e cipolla a piacere
200 gr. di mozzarella sgocciolata e tagliata a pezzetti
+
quello che vi suggerisce la fantasia 

Procedimento

1. Sabato sera, h 20: impasto. In una ciotola mescolate la farina con il lievito e il sale. Aggiungete l'olio e 100 gr. di acqua. Iniziate ad impastare. Aggiungete poco alla volta l'acqua per permettere alla farina di assorbirla. Continuate così fino ad esaurimento. 
2. Date delle pieghe s&f in ciotola, a distanza di cinque minuti per due/tre volte, finché l'impasto non sarà più appiccicoso, oppure lavoratela direttamente sul piano. Poi coprite la ciotola con la pellicola, lasciate un'ora a temperatura ambiente e successivamente riponete in frigorifero.

3. Lunedì mattina, h. 8: Togliete l'impasto dal frigo, rovesciatelo sul piano da lavoro. Ricavatene un salsicciotto e dividetelo in 4 parti. Pirlate i panetti (stendere a cerchio e far convergere l'impasto dall'esterno vs il centro, poi roteare nella mano fino ad ottenere una pallina ben chiusa sotto) e metteteli su un vassoio infarinato. infarinateli anche sopra, copriteli con pellicola e rimettete in frigo.
4. Lunedì pomeriggio, ore 17:  Togliete i panetti dal frigo e fateli acclimatare.
5. Lunedì sera, h 20:  
Mettete la padella prescelta sul gas a fiamma vivace. 
Preparate il condimento miscelando il pomodoro con le spezie. 
Accendete il forno con una teglia dentro alla massima temperatura.
Prendete un panetto, infarinate bene il piano di lavoro, e iniziare a stendere la pasta, dal centro verso l'esterno. Lasciate i bordi leggermente più spessi e cercate di mantenere la forma circolare.
Quando l'avrete stesa, mettetela nella padella, dopo esservi assicurati che sia ben calda. Attendete circa 1 minuto, dopodiché aggiungete il condimento (pomodoro). Passate un filo d'olio e la mozzarella. Quando il cornicione sarà bello gonfio (tenete guardato il sotto affinché non bruci), togliete la padella dal gas, girate il forno sulla funzione grill, e passate la pizza nella teglia. Mettete la teglia nel ripiano più alto del forno. Attendete circa un paio di minuti, dopodiché ruotate la pizza o continuate a cuocere finché non sarà ben dorata. 
Ripetete lo stesso procedimento per le altre.

pizza lunga lievitazione casa come pizzeria

N.b. è possibile precuocere la pizza, ovvero cuocere la base da sola o con pomodoro e proseguire al momento della cena con il passaggio in forno e l'aggiunte degli ultimi ingredienti.

Provatela, perchè ne vale davvero la pena ;)

Saluti a tutti!
Ogniricciouncapriccio

domenica 23 aprile 2017

Angel cake monoporzione, quella di Montersino però...

Ciao a tutti! 
In questo periodo tra una colomba e l'altra vedo che molti di voi hanno albumi a quintali da smaltire...
Ho pensato quindi che una ricetta per la famosa angel cake (già proposta all'americana qui), sarebbe stata perfetta. Soprattutto se firmata da un Grande come Luca Montersino.

Quello che posso dirvi è che oltre ad essere "light" (perché totalmente priva di grassi), questa versione è anche più facile e veloce. Inoltre la cottura monoporzione vi permette di non dover eseguire necessariamente il raffreddamento a torta capovolta.

Allora, tutti pronti?

Angel Cake di Luca Montersino
versione monoporzione

ricetta light facile veloce senza burro

Ingredienti per sei tortine (ho diviso le dosi originali per 4)
90 gr. di albume
50 gr. di zucchero semolato
2 gr. di cremar tartaro

38 gr. di zucchero
38 gr. di farina
3 gr. di amaretto di Saronno
semi di un quarto di bacca di vaniglia
1 gr. di buccia di limone grattugiata (io l'ho omessa)
un pizzico di sale

angel cupcake light facile veloce senza burro

Procedimento
1. Montate a neve gli albumi con il cremar tartaro, poi aggiungete in 2/3 volte i 50 gr. di zucchero, sempre sbattendo con le fruste elettriche. Aggiungete quindi gli aromi e il liquore.

2. A parte setacciate la farina, aggiungete lo zucchero e il sale.

3. "Sacrificate" un paio di cucchiaiate  abbondanti di meringa nelle polveri, fino a renderle un composto omogeneo. Poi inglobate la restante mescolando delicatamente dal basso verso l'alto, per trattenere l'aria.

4. Disponete nei pirottini l'impasto, riempiendoli per tre quarti. Cuocete in forno preriscaldato a 170°C per 20-25 minuti (fate sempre la prova stecchino). Fate raffreddare su una gratella. 

Note
- Questa torta andrebbe raffreddata a testa in giù: può essere un'idea quella di utilizzare degli stuzzicadenti da spiedini per infilzarli da lato a lato e appenderle.

- Per una migliore riuscita, utilizzate gli albumi a temperatura ambiente.

ricetta Montersino facile veloce light

ricetta torta light senza grassi facile veloce

Buon peccato light a tutti!

Baci, 
ogniricciouncapriccio